[postazione makeup] ... della Psicotropical Collection by Neve Cosmetics { preview }

2 comments
Ad allietare le mie noiosissime giornate di inizio estate, mentre mi trascino dal letto al divano, consumo il portatile a furia di guardare serie televisive, provo disperatamente a dimagrire e invece poltrisco - e quindi ingrasso, maledittttttione! - è arrivata qualche giorno fa la nuova Psicotropical Collection di Neve Cosmetics: una ventata di freschezza, colori inediti e contrasti poco usuali, che buca lo schermo e permette di immaginare look estivi dal sapore tropicale e, volendo, anche psichedelico. A state of mind, come la descrive l'azienda, perchè d'estate ci si può permettere di osare con tonalità a volte estreme.

[angolo toelette] ... di TNS Beach Club – Collezione Estate 2017 { review }

6 comments
Io sono quella che ha le mani orrende e non sa stendere lo smalto, ma siccome TNS mi vuole bene lo stesso oppure è un brand democratico che giustamente vuole arrivare anche alle dummies like me, ha deciso di inviarmi ugualmente due pezzi della collezione TNS Beach Club (anche se per una serie di disguidi i suddetti due pezzi sono arrivati con un ritardo clamoroso sulla tabella di marcia dell'azienda, che li aveva presentati ad aprile). Nel frattempo siamo entrati ufficialmente nella stagione più hot dell'anno, per cui non posso più perdere tempo e passo subito a raccontare di questa new collection trucco-unghie dedicata all'Estate 2017 e delle due referenze in mio possesso.

[postazione makeup] ... di una sinfonia per quartetto di mascara: Piteraq, Purobio, Neve Cosmetics, Too Faced { review }

5 comments
Ho iniziato a sviluppare la mia dipendenza da mascara a quattordici anni, quando ero ancora una ragazzetta che indossava un'improbabile salopette rosa per il suo primo giorno al ginnasio, roba da far rabbrividire persino Andrea Zuckerman che - diciamocelo - in Beverly Hills 90210 non era esattamente valorizzata dal look. Da allora ne ho usati centinaia (mascara, non salopette), considerandoli l'unico elemento del mio makeup veramente indispensabile. Avevo questo post in cantiere da un po', ma ho procastrinato perchè sono pigra e perchè dimenticavo sempre di fare le foto agli occhi, che tra l'altro mi vengono sempre malissimo. Oggi finalmente vi propongo il primo quartetto composto da tre mascara green e uno che invece decisamente non ha formulazione naturale ma, sfortunatamente, è anche il mio preferito del periodo.

[angolo toelette] ... dell'Aqua Micellare linea argan di Equilibra { flash review }

3 comments
Quando il portafogli piange e proprio non te la senti di andare in bioprofumeria - o peggio, di fare acquisti online - perchè sai che ne usciresti con un bottino composto da n prodotti, ergo ancora più al verde, il drugstore in versione italiana è la tua unica chance di sopravvivenza. E alla fida catena cittadina dedicata a detersivi/detergenti/coseperlacasa/quaelàunostanddimakeup io mi sono diretta anche la volta in cui necessitavo di uno struccante decente, non dispendioso, non terribile nell'INCI, trovandolo sotto forma dell'Acqua Micellare - Linea Argan di Equilibra. Ne avevo letto cose buone in giro, mi serviva perchè io prediligo struccarmi usando proprio le acque micellari e, benchè non fossi pienamente convinta, l'ho acquistato, lo sto usando da quasi due mesi e lo sto terminando proprio in questi giorni. Quindi posso dire la mia sui suoi pregi e difetti.

[postazione makeup] ... della BB Green a.k.a. Crema Viso Colorata Argan & Dattero di Delìdea bio { review }

2 comments
Ho la pelle piuttosto candida, diafana, se non cadaverica, che sì mi consolo pensando che nel Settecento il pallore era della nobiltà e l'abbronzatura della plebe, ma fondamentalmente mi sto perculando sa sola, e vivo l'estate male, molto male. Passi il problema dello spalmarsi sei chili al giorno di protezione solare 50+ perchè altrimenti mi ustiono pure i follicoli capillari e non è bello soffrire - nè tantomeno andare in giro color aragosta lessata - ma ciò che più mi urta è il fatto che la gente proprio ami rimarcare il fatto che sono mozzarellona gigante e già da fine maggio inizia a chiedermi con insistenza: ma a mare non ci vai? ma non ti abbronzi? Ecco, a parte il fatto che la gente normalmente lavora e a mare magari ci va ad agosto, per evitare di sentire le consuete domande quando proprio il pallore inside me si fa troppo evidente, io ricorro all'estrema ratio della bbcream colorata. L'ultima che ho provato è quella che recensisco oggi: la BB Green aka Crema viso colorata all'argan e dattero di Delìdea.

[angolo toelette] ... di Elena & Marilisa, ovvero le nuove Divine Mask di Sezione Aurea Cosmetics { review }

11 comments
La mia passione sfegatata e irrefrenabile per le maschere di tutti i tipi, fogge e colori ha prodotto una mostruosità nel mio bagno, dove troneggia in bella evidenza un angolo solo dedicato a questo settore cosmetico, la cui consistenza numerica farebbe impallidire persino la postazione di Cliona nostra, la regina delle mask-addicted. E anche se ho imparato a mie spese - in senso letterale - che nessuna maschera fa i miracoli dell'app bellapelle sui cellulari che tutte amiamo assai, ciò non mi ha ovviamente impedito di aggiungere recentemente alla mia collezione Marilisa ed Elena, le due nuovissime Divine Masks di Sezione Aurea Cosmetics.

[bagno in camera] ... di arancia & vaniglia, ovvero bagnoschiuma e latte corpo John Masters Organics { flash review }

3 comments
E' risaputo, perchè l'ho proclamato urbi et orbi: io amo John Masters Organics. Da tempo è il mio brand di riferimento in tema di luxury haircare - i suoi prodotti per la cura dei capelli sono sempre eccezionali, sotto ogni profilo - ma anche altre tipologie di referenze mi hanno lasciata sempre estremamente soddisfatta. Un esempio sono il Bagnoschiuma e il Latte Corpo Arancia Rossa e Vaniglia*, due vere e proprie chicche dalle caratteristiche fresche ed estive, con cui rilassarsi al termine della giornata, per assencondare la SPA-a-casa-tua-mania che per ora impazza.

[bagno in camera] ... della Maschera Riparatrice Capelli Avocado e Mandorla di Cosnature { review }

2 comments
Ci sono prodotti che sin all'inizio non ti convincono, ma anche se sai che non li riacquisterai una volta terminati perchè in giro c'è di meglio, pensi che una recensione non si nega a nessuno. Per cui eccoci a parlare di un'altra referenza firmata Cosnature: dopo le lodi tessute al siero viso all'olivello spinoso (recensito qui) oggi è il turno della Maschera Riparatrice per Capelli all'Avocado e Mandorla, che come quello ha un prezzo piccino e ottime caratteristiche, ma non ha saputo conquistarmi.

[angolo toelette] ... della Maschera Viso Idratante & Illuminante The Beauty Seed by Bioearth { review }

1 comment
Col cambio stagione, oltre ad essere in crisi per la prova costume che fortunatamente (o sfortunatamente, dipende dai punti di vista) ho rimandato a data da destinarsi, la mia pelle del viso ha fatto la muta che serpenti scansateve, nel senso che all'improvviso mi sono ritrovata con la faccia stranamente secca e dove prima c'erano due gote morbide ora ci sono due pagliette metalliche, di quelle per pulire lo sporco difficile dai piatti prima di infilarli nella lavastoviglie. Quindi fui sommamente felice di essere stata selezionata - nell'ambito del progetto Tester per Eco Bio Lovers* (number 3) - per provare la Maschera Viso Aloe di Bioearth, che promette di idratare e illuminare.

[postazione makeup] ... di Baciamibio by Bellezza bio Montalto { swatches & review }

Leave a Comment
Per la premiata serie "sempre sul pezzo": stavo spicciando casa (desperate housewife mode on) quando sono saltati fuori tre rossetti di cui avevo messo in programma di parlare alcuni mesi-freddi fa, perchè i loro colori si accordano decisamente al mood invernale. Ma siccome io sono perennemente in ritardo e cavalco gli hipe come il Bianconiglio di Alice, ho deciso di non aspettare il prossimo Natale e di dedicare ugualmente - nonostante si sia alle porte dell'estate - due parole ai rossetti Baciamibio di Montalto, non foss'altro perchè hanno rappresentato una piacevole novità nel panorama dei lipsticks biologici e naturali dell'ultimo anno. Come sempre, il post sarà corredato da faccioni vergognosi, che tanto ormai l'avrete capito che sono negata a scattarmi i selfie.

[angolo toelette] ... dello Scrub viso esfoliante e purificante all'Aloe di Omia Laboratoires { review }

9 comments
Non tutte le ciambelle riescono col buco per cui, anche se generalmente mi ritrovo ad apprezzare e promuovere i prodotti firmati Omia Laboratoires, stavolta tra le fitte maglie della mia appassionantissima (!!!) rubrica dei flop del mercoledì è incappata proprio una referenza di questo brand. Si tratta dello scrub viso esfoliante purificante all'aloe vera: un prodotto a cui perdono diverse pecche solo perchè ha un profumo buonissimo, ma che sostanzialmente non consiglierei di acquistare nè tantomeno riacquisterei. E mo' vi spiego le 13 Reasons Why (no, sono sicuramente di meno, ma per ora sto in fissa con questa serie).

[bagno in camera] ... di pelame, follicoli e gonne corte: è tempo di scrub collection! { overview }

6 comments
Lo dico con timore, orrore e raccapriccio: è arrivato il fatidico momento delle gonne corte e dei vestitini frou-frou. Una condizione che tento di rimandare il più possibile perchè ho le gambe così bianche che agli uffici tecnici dell'ANAS pensavano di usarle come paletti catarifrangenti in autostrada e poi, cosa ancora più grave, d'inverno la mia ignavia ha permesso una decantazione del pelamen simile a quella che fa il mosto nelle botti, per non parlare di tutto ciò che sta sottopelle (leggi: peli incarniti) e dei follicoli sempre in rilievo. Direi quindi che è tempo di mettere a segno un post che meditavo da tempo: una sorta di scrub collection, comprensiva di tutti gli esfolianti corpo in mio possesso, che ho ricominciato ad usare in questo periodo per arginare questa situazione tragicamente catastrofica.

[postazione makeup] ... della nuova collezione Resplendent, pennelli & palette Purobio Cosmetics { preview }

10 comments
Allora, abbiamo un problema. Per questo post dedicato alle novità Purobio Cosmetics, ovvero la nuova gamma di bronzer e illuminanti che va sotto la linea Resplendent ed esce accompagnata da un nuovo pennello very cool e da una Signora Palette magnetica, ho scattato una cinquantina di foto. Alcune le ho scartate, ma visto che i prodotti erano tanti e che contrariamente al solito le foto mi sono venute anche benino, nel post ce ne saranno parecchie. Dunque, deliziosa lettrice, allena il dito sullo scroll prima di proseguire nella visione di questa preview che ha tutto il sapore dello sculpting, del glow e del warm (dirlo in inglese fa sempre più figo, ma si parla ovviamente di base viso scolpita, luminosa e piena di quel calore tipico della bella stagione).

[angolo toelette] ... delle maschere Shaka / Biogei / L'estetista Cinica { review }

2 comments
Trovare uno stand cosmetico che non sia stato sistematicamente saccheggiato in un OVS di Palermo  dà la stessa sensazione che deve avere provato Armstrong quando mise piede per primo sulla Luna: euforia, incredulità, eccitazione. Sarà per questo che mi sono lasciata prendere dall'entusiasmo quando ho visto sugli espositori, in ordine e ben forniti, i prodotti che qualche mese fa Biogei ha realizzato in collaborazione con l'Estetista Cinica e potrei mentire spudoratamente dicendo che ho fatto acquisti per il bene della scienza, ma la verità è che davanti a certe cose non so resistere, soprattutto se hanno un aspetto curato e prezzi abbordabili. Tra le referenze che ho comprato, di cui parlerò in altre puntate, oggi dedico parole varie ed eventuali a quattro mascherine per viso e labbra di piccolo formato: 8 ore di sonno, Borse sotto gli occhi, Hangover Miracle e Baciami Stupido.

[angolo toelette] ... dei 7-Second Morning Mask Miracle Skin Mask Pads di Starskin { review }

1 comment
Ci sono cose che, nonostante tutti i tuoi sforzi, proprio non le puoi controllare: il trash e il voyeurismo su youtube, le piazzate di Morgan in tivù, le gaffe di Luca Giurato, l'amore a suon di cash tra Fedez e la Ferragni, il consumo inspiegabile di latte detergente che fa mia nonna e la mia passione sfegatata per la skincare, meglio ancora, per i trattamenti speciali che promettono una pelle da favola, meglio ancora di meglio ancora, ispirati alla routine coreana. Per cui ecco, quando mi sono vista recapitare a casa l'ultima novità firmata Starskin, che ha il lunghissimo nome di 7-Second Morning Mask Miracle Skin Mask Pads, io ho giubilato assai. Poi li ho provati, mi sono piaciuti e quindi oggi gaudiosamente vi beccate la recensione.

[postazione makeup] ... del mascara Mega Volume Miss Baby Roll di L'Oréal Paris { review }

10 comments
L'ultima volta che ho acquistato un mascara L'Oréal è stata nel 2010, anno in cui ero particolarmente affezionata al Voluminous x4 carbon black che - meritatamente - è ancora prodotto e resta uno dei grandi classici dell'azienda. Poi io sono passata al bio, e anche se ogni tanto qualche mascara decisamente non bio finisce per accattivarsi le mie simpatie (ne riparleremo a breve), sostanzialmente non ho più provato nulla del brand francese fino ad una settimana fa, quando partecipando una campagna tester promossa da alfemminile.com ho avuto la possibilità di valutare il nuovo mascara Mega Volume Miss Baby Roll. Da circa 6 giorni lo sto mettendo alla prova e, sebbene non entrerà di sicuro nella mia top five evah (per via della formulazione ma anche per alcune caratteristiche intrinseche), trovo che sia un mascara abbastanza valido e che faccia ciò che promette, ovvero donare volume. Ma procediamo con ordine.

[portineria] ... di shopping online, again, ovvero Haul Cuccioli d'Uomo #4 { unboxing }

18 comments
E' parecchio tempo che non pubblico un post-haul (aùùùùùl), il che non significa che io mi sia tenuta alla larga dallo shopping ma solo che mi sembrava piuttosto inutile ammorbarvi con le mie spese quando potevo comodamente parlarne tramite le stories di Instagram con il mio vocione spesso e sgradevole. Senonchè oggi faccio un'eccezione perchè sono molto soddisfatta del bottino portato a casa e in generale della mia quarta esperienza d'acquisto su Cuccioli d'Uomo: se ancora non conoscete il delizioso e-shop gestito da Laura e Francesco questa potrebbe essere l'occasione giusta per farvene un'idea.

[postazione makeup] ... di Alabaster Touch, la nuova cipria opacizzante Neve Cosmetics { review }

6 comments
Quando ero ccciovane ero convinta che la cipria fosse una roba da nonne. Poi un giorno ho iniziato a vedere pori e crateri dove prima c'era una pelle liscia liscia e a notare che il candore delle mie gote era emigrato per far posto al color grigio topo di chi non ha più l'età per fare le ore piccole e risvegliarsi fresca come un bocciolo di rosa: in quel momento ho compreso fino a fondo il valore - il significato - della cipria e capito che sarebbe diventata il mio cosmetico #maipiùsenza. Da tempo ne ho una del cuore, ma da qualche giorno è scesa nell'arena anche la Alabaster Touch di Neve Cosmetics*, ultima novità sfornata dal prolifico brand.


[bagno in camera] ... dei prodotti per l'haircare Gyada Cosmetics, lunghe riflessioni e un amore { review }

1 comment
Ho salutato con gioia e speranza l'arrivo a casa di tre prodotti (a cui poi ne ho aggiunto un quarto, andandomelo a comprare) firmati Gyada Cosmetics*, brand ecobio e siciliano! tutto dedicato ai capelli. Il fatto è che il balayage o qualunque altra cosa mi abbiano fatto in parruccheria un paio di mesi fa, inevitabilmente mi ha rovinato le lunghezze, seccandole a dismisura: ero quindi più che vogliosa di provare prodotti per l'haircare in grado di contrastare la legge di Murphy (ovvero quella per cui il fatidico day after il taglio e il colore i tuoi capelli non ti piaceranno più). Tuttavia con questi prodotti ho avuto un rapporto strano e controverso: le prime esperienze non sono state particolarmente positive e ho avuto bisogno di parecchio tempo per apprezzarne i pregi e comprenderne a fondo i difetti. Motivo per cui questa recensione cumulativa esce con un ritardo mostruoso.

[postazione makeup] di I love... Tinted Moisture Balm { review }

3 comments
Non credo di possedere qualcosa di più frivolo, infantile, kawaii e tutti gli svariati aggettivi che possono venirvi in mente per identificare qualcosa di grazioso ma poco consono alla mia veneranda età dei due tinted moisture balms di I love ... Cosmetics, che ho rinvenuto nel mio stash un giorno in cui ero stata posseduta dallo spirito di Marie Kondo e mi ero messa a riordinare in modo metodico la mia postazione makeup. Si tratta di due balsami labbra colorati, idratanti e dal profumo fruttato, che avevo acquistato da OVS parecchio tempo fa per via del packaging ma poi avevo totalmente snobbato, fino al ritrovamento di qualche giorno fa. Li ho provati sulle labbra e con sorpresa mi sono accorta che hanno delle potenzialità; poi facendo ricerche online ho scoperto che Cliona nostra li ha persino inseriti tra i suoi prodotti top del 2016. Perciò mi sono detta hey, ma recensiamoli anche noi (usando in modo assolutamente immotivato il plurale maiestatis).

[angolo toelette] ... del Siero viso all'olivello spinoso Cosnature from Primobio { review }

2 comments
Siccome è arrivata la primavera - e qui in Sicilia, a parte due giorni di freddo immotivato che mi ha fatto aggigghiari* giusto perchè avevo appena eliminato il piumone e i maglioni di lana, è arrivata in modo potente - ho nuovamente cambiato la mia skincare routine. Scordatevi dunque questo post, se mai lo avete letto: a breve dovremo riaffrontare l'argomento quasi esistenziale del come curo la mia pelle in questo periodo. Lo so che non vedevate l'ora: già, come no -_-. Intanto però posso recensire un prodottino che mi sta facendo piacevolmente compagnia la sera (e ogni tanto la mattina), prima di crollare come un sacco di patate sul letto e iniziare a russare come un camionista con la pesantezza di stomaco (sì, a quanto pare russo, o almeno così millanta colui con il quale spartisco il mio sonno), ovvero il siero all'olivello spinoso di Cosnature**.

[bagno in camera] .... del Balsamo Capelli all'Olio di macadamia di Omia { flash review }

6 comments
Ne ho usata solo una confezione, ma è bastata per farmi capire - una volta di più - che non sempre è necessario vendere un rene, passare la notte a fare zapping tra un e-commerce ed un altro a caccia di offerte, riempire carrelli virtuali di roba che poi alla fine non ti serve per raggiungere le spese di spedizione gratis, solo per accaparrarsi quell'unico buon prodotto ecobio di cui hai bisogno: a volte basta andare al supermercato. Per esempio, se hai bisogno di un balsamo per capelli molto buono, molto bello, molto profumato, con una formulazione verde, mentre fai la spesa butta un occhio allo scaffale e se trovi il Balsamo Capelli all'Olio di Macadamia di Omia acchiappalo al volo: secondo me non te ne pentirai. Io l'ho amato tanto che lo inserisco subito tra i prodotti top, rivelazione, maipiùsenza dell'ultimo periodo.

[cestino] À bout de souffle (fino all'ultimo respiro) #17 { prodotti finiti gennaio-marzo 2017 }

6 comments
Se hai tempo, molto tempo, da perdere, questa lettura potrà fare per te. Altrimenti scappa via, prima che sia troppo tardi, perchè si tratta di uno dei miei classici post alluvionali e lunghissimi, aggravato dal fatto che ho sforato di un mese e ora mi ritrovo con uno scatolone pieno di roba per questo consueto articolo dedicato ai finiti del periodo, anche se fortunatamente molte recensioni singole sono già comparse, qui è là, su questi lidi. Per amor di cronaca io ti ho avvertito: se hai deciso di proseguire, mettiti comoda.

[bagno in camera] ... di eBrand, again: ovvero bagnodoccia Coccolito & shampoo Capoeira { flash review }

2 comments
Perdonerete il gioco di parole, ma eBrand è stato, per me, il brand che non ti aspetti. Quello che non avevo mai sentito prima di questa interessante collaborazione e che è stato capace di stupirmi, in positivo, maggiormente. Dopo l'esperienza gradevolissima con la maschera/lenzuolo gigante schiarente in tessuto (recensita qui), ovvero una delle poche sul mercato italiano ad avere un INCI totalmente green, sono passata a provare due altri prodotti dell'azienda, afferenti alla linea ecobio Hair and Body: lo shampoo Capoeira e il bagnoschiuma Coccolito. Trovandoli entrambi molto buoni.

[angolo toelette] ... dell'Honey lip scrub di Sephora, ovvero disimpegni morali { flash review }

6 comments
Ci sono volte che entri da Sephora senza altre intenzioni che non curiosare svogliatamente ed esci con un sacchettino pieno di roba che ti provoca sensi di colpa stratosferici per via delle formulazioni, ma allo stesso tempo ti sembra di aver acquistato cose di cui proprio non potevi fare a meno. Quel figo del Dottor Mari (sì, per ora sono nel tunnel di In Treatment) lo chiamerebbe effetto Lucifero, ovvero quel meccanismo di disimpegno morale che risolve il dilemma inibendo la sanzione interna: non solo non si proveranno sentimenti di riprovazione ma l'autostima rimarrà integra e verranno perseguiti una serie di vantaggi personali (insomma, una bella auto-paraculata). Il che mi è successo più o meno con tutti i prodotti che ho acquistato nell'ultimo haul e soprattutto con l'honey lip scrub del brand.

[angolo toelette] ... delle Fate Bio, ovvero due prodotti per la skincare delle pelli sensibili { review }

5 comments
È da febbraio, più o meno, che sto testando sul mio facciozzo due prodotti firmati Le Fate Bio - e già solo il nome e le confezioni mi erano piaciute perchè mi ricordavano tanto la Trilly (o, italianizzata, Campanellino) di peterpaniana memoria (massì, coniamo neologismi improbabili). Ora, io ho la fortuna di avere una pelle "buona", che non fa troppi capricci per cui, il più delle volte, non litigo con le creme e i detergenti, a meno che non siano troppo (aggressivi questi o grasse quelle): ma comunque, con Le Fate Bio ho trovato per ora una sorta di pace per una skincare essenziale ma soddisfacente. Insomma, mi bastano questi due prodotti la mattina - insieme ad un buon contorno occhi - per essere a posto, ben idratata e liscia per tutta la giornata.

[postazione makeup] ... di Blending Drop & Blending Stamp, le due nuove truccospugne Neve Cosmetics { preview }

10 comments
Facciamocene una ragione: Neve Cosmetics, nonostante l'aspetto puccioso e angelicato dei suoi prodotti, nasconde in realtà un'anima diabolica. Perchè ogni mese è pronto a sfornare una novità che quasi costringe a rompere il maialino dei risparmi per le vacanze estive o, in alternativa, tirar fuori la carta prepagata perennemente saccheggiata, ricaricarla ed effettuare un acquisto. Stavolta, ad attentare i nostri magri risparmi sono arrivate le truccospugne: due blender rosa shocking, soffici come nuvolette, contenute in un packaging dall'aspetto graziosissimo (cioè, parliamone: spugnette con occhietti e sorridenti, e io mi dislinquisco) e con una trama interna davvero particolare. Impossibile resistere.

[bagno in camera] ... di PH Bio, la linea cosmetica biologica e naturale in vendita al Lidl! { overview }

9 comments
Avete presente la campagna online, che vede una gnocchissima Laura Barriales aggirarsi aggraziata e felice tra gli scaffali del Lidl, sorridente e rilassata come se si trovasse in un campo di margheritine in primavera? Ecco, a me sembra fantascienza. Non so come sia da voi, ma qui a Palermo fare la spesa al Lidl, a qualsiasi ora di qualsiasi giorno della settimana, è un po' come scendere nelle malebolge dantesche, con la differenza che al Lidl lo scontro di carrelli o restare incastrata nei corridoi perchè intere frotte di famiglie con bimbi urlanti al seguito inondano i reparti è la prassi, insieme al saccheggio degli scaffali dei prodotti che interessano a me. In questo clima da fare scorte in vista di una possibile terza guerra mondiale capirete perchè questo è uno dei discount che frequento il meno possibile in assoluto, nonostante le offerte, le promo e i prodotti interessanti che si possono trovare. L'unico motivo per cui, attualmente, affronterei la sfida psicologica del Lidl è riacquistare qualcosa del brand PH Bio che, sorprendentemente, mi sta piacendo parecchio.

[postazione makeup] ... di Velvet Compact Foundation e Velvet Powder, fondo compatto e cipria di Alkemilla { review }

4 comments
Toppare col colore del fondotinta o della cipria e camminando per strada  all'improvviso accorgersi di avere quell'orrendo stacco viso-collo che normalmente suscita il disdegno di tutte le makeup addict (e accorgersene sempre quando sei fuori casa, con la luce buona e giusta del sole, maledicendo quell'antro che chiami bagno e le sue lucine inutili che ti fanno apparire perfetta quando in realtà hai i baffi, lo stacco e il rossetto sbavath): questo è vero disagio. A me è capitato di recente con due prodotti Alkemilla - il Velvet Compact Foundation e la Velvet Powder - che avevo acquistato piena di entusiasmo e ora mi ritrovo sul groppone. E tuttavia questo clamoroso errore da parte della sottoscritta non deve inficiare la lucidità con cui condurrò la recensione su questi due prodotti, che hanno suscitato una certa curiosità nel mondo delle ecobiobiutilovers per le formulazioni, le prestazioni e i prezzi assolutamente abbordabili.

[bagno in camera] ... di Luce di ... Scintilla, nuova linea per capelli ecobio a base di erbe tintorie { review }

4 comments
Giulia è una bellissima ragazza con un'allure anglosassone, una lunghissima treccia bionda, uno sguardo aperto e un sorriso gentile. Ama e usa da sempre le erbe tintorie, che sono potenti, quasi magiche e ricche di fascino, però lo sa che per la gente come me (#genticomenoi) - che non ha mai tempo, non ha pazienza, non può permettersi pose lunghissime e trova ogni scusa valida per assecondare la propria pigrizia (tipo: c'ho la cervicale) - la loro preparazione e applicazione è una palla mostruosa. Ed è per questo motivo che le è venuta una Scintilla in testa (da cui anche il nome della sua linea): creare una linea per capelli ecobio a base di erbe tintorie, originale e innovativa, che esalta i riflessi naturali delle chiome e contemporaneamente sfrutta le proprietà nutritive e lucidanti delle erbette.

[postazione makeup] ... della Grungelic Collection by Neve Cosmetics, ovvero il mio mood anni 90 { review }

1 comment
Negli anni Novanta ero un'adolescente (in)quieta - non davo poi troppi problemi ai miei Vecchi - e vivace, decisamente sovrappeso, spesso imbronciata, che amava mostrarsi tormentata anche se poi questi tormenti si riducevano agli strazi degli amori mai ricambiati. Il mio mondo era compreso tra le assemblee di istituto e le occupazioni promosse da quelli belli, fighi e con quell'aria un po' maledetta, di cui innamorarsi perdutamente e fantasticare durante la noiosissima ora di storia dell'arte. Nelle orecchie avevo tante cose, ma di sicuro i Nirvana accompagnavano bene la mia rabbia e finta depressione e ancora oggi - quando ho voglia di sentire qualcosa di familiare - Nevermind è la mia prima scelta. Perciò la nuova collezione Grungelic di Neve Cosmetics è stata per me un tuffo nel passato e mi ha fatto venire quasi le lacrime agli occhi.

[postazione makeup] ... di Beleza!, la nuova collezione primavera-estate Purobio Cosmetics { review & swatches }

5 comments
Quando mi è arrivata la nuova collezione primavera/estate 2017 Beleza di Purobio Cosmetics, subito nella mia testa ha iniziato a risuonare la canzone di Roy Paci e gli Aretuska che qualche anno spopolò come colonna sonora di Zelig - quello divertente, condotto dalla Incontrada e Bisio - e che ancora non mi abbandona, perchè è uno di quei motivetti che fanno subito estate, spiaggie, abbronzatura e cose così, che sono più nella mia mente che nella mia esistenza. Beleza è in effetti una collezione che di primaverile ha poco, perchè è dominata da colori solari, vivaci, forti ed ha un claim che fa pensare, inevitabilmente, al Brasile.

[angolo toelette] ... delle novità Apiarium, che sembra quasi estate, ma è ancora primavera { preview }

1 comment
Spiego come funziona, per ora, la mia vita: gli amici mi mandano via whatsup fotografie di loro che stanno in spiaggia a Mondello con uno spritz in mano e dei colori intorno che le Maldive scansate, la gente in costume a prendere il sole perchè qui a Palermo la primavera è già estate, mentre io verde di bile sto chiusa in casa, mi nutro di carote, arrovellandomi su tutti i modi bastardi con cui una commissione d'esame può umiliarti e intanto ricordo che avevo promesso ad Apiarium di mostrare il prima possibile le novità che mi aveva inviato, cosa che avevo rimosso dalla mia attuale tabella di marcia che prevede ripasso del Codice dei Beni Culturali, Diritto Europeo e Costituzionale, Bilancio dello Stato e altre robine poco piacevoli da digerire, ma eccomi qui, ore 21 di domenica sera, a scrivere perchè ogni tanto devo staccare e dedicarmi anche a cose belle.

[angolo toelette] ... di maschere in tessuto, again! (#sheetmaskmania) { review }

2 comments
Avevo pensato di iniziarmi a giustificare come al mio solito per il ritardo con cui sto pubblicando i post, l'aver saltato l'abituale programmazione e tutti i triccheballacche tipici con cui tedio la gente in questo periodo, ma poi ho pensato che potrei per una volta iniziare a scrivere questo testo senza dilungarmi in inutili disquisizioni sulla mia vita incasinata e fare una cosa classica ma che non faccio mai perchè mi annoia, tipo "ciao ragazze, oggi vi voglio parlare delle maschere in tessuto che ho provato ultimamente".

[postazione makeup] ... della nuova Private Collection di Neve Cosmetics { review }

2 comments
Mentre mi accingevo ad affrontare l'ultima salita prima di piantare la bandierina sulla montagna di un nuovo futuro, è arrivata ad allietare le mie giornate una nuova, strepitosa, collezione firmata Neve Cosmetics. In effetti, da quando era uscito il comunicato, stavo in trepitante attesa perchè sapevo che la Private Collection è composta da quattro nuovissimi Vernissage - i liquid lipsticks lanciati un anno fa dal brand - nei toni del nude, con la texture vinilica di quello che all'epoca ebbe più successo (Golconde). Insomma, c'era abbondante materiale per farmi felice.


[postazione makeup] ... degli Oval Brushes Becoyou, ovvero di come mi cambiarono la vita { review }

3 comments
Io sono una di quelle che, quando si parla di stendere il fondotinta, ha la stessa manualità di uno gnu che si trucca con lo zoccolo. Non ho delicatezza e, quel che è peggio, non ho mai tempo di creare quelle basi a uso bambola di porcellana che si vedono su youtube - fortunatamente non ne ho neanche granchè bisogno - perciò vado sempre a caccia di tools che velocizzino l'operazione il più possibile, assicurando però una buona resa finale. E qua entrano in scena gli ormai famosissimi Oval Brushes, ovvero una di quelle cose che ho acquistato per curiosità, dopo averli visti utilizzare con maestria un po' da tutte le beauty guru del mondo.


[angolo toelette] ... di Ebrand e la maschera in tessuto schiarente con buon INCI! { review }

2 comments
Ammetterlo non eliminerà il problema però sì, sono una fanatica delle maschere in tessuto di ispirazione coreana. Solo che ho una spina nel cuore: la maggior parte di quelle che esistono in commercio non hanno di certo formulazioni verdi nè - nella maggior parte dei casi - accettabili. Questo non mi impedisce di schiaffarmele in faccia ugualmente, il più delle volte, perchè sono nel tunnel, ma ultimamente mi sono messa di buzzo buono a cercare sheetmasks con INCI naturali e cerca che ti ricerca sono approdata con un certo stupore ad Ebrand e alla sua maschera schiarente in tessuto.

[angolo toelette] ... di Cremadacqua Levico, nuova linea cosmetica a base d'acqua trentina { overview }

3 comments
Cerco sempre di essere precisa, di rispettare gli impegni, di essere puntuale, di non deludere le aspettative ma a volte il diavolo fa il colpo di coda, la gatta va al lardo e ci mette lo zampino e se qualcosa sembra andar bene, hai detto bene: sembra. Perciò oggi, devo dire, mi sento proprio una brutta persona, perchè a causa di una serie di disguidi tecnologici che non sto a spiegare ho procrastinato all'infinito un'overview che avevo in programmazione da tempi immemorabili dedicata a Cremadacqua Levico: una linea cosmetica nata da poco, realizzata dall'azienda Levico Acque nota ai più per la produzione di acqua e bibite in bottiglia.

[bagno in camera] ... degli shampoo Organic Shop Color Jojoba & Orchidea / Volume Borago & Sandalo { flash review }

2 comments
L'altro giorno (espressione vaga e indefinita per indicare che non ricordo assolutamente quando) ho letto su faccialibro una citazione che mi calza, ma credo ci calzi un po' a tutte, a pennello: un uomo non potrà mai capire l'ansia di una ragazza quando i suoi impegni non coincidono con il calendario del lavaggio capelli. Ora non so voi ma oltre che un'abitudine fondamentale, per me lo shampoo è una sorta di momento catartico, in cui mi sento scivolare dalla testa la pesantezza, la sporcizia, lo smog, persino i cattivi pensieri ed è una cosa che ho bisogno di programmare con cura, perchè mi porta via almeno un'ora e perchè di solito perdo dieci minuti buoni a scegliere il prodotto lavante da usare. Che non necessariamente deve costare l'ira de diòs: prendi i due shampoo Organic Shop, oggetto della flash review odierna, che sono supereconomici eppure validi e funzionali.

[angolo toelette] ... della mia Skincare Routine Invernale, ovvero riepiloghiamo { con flash review }

4 comments
Oggi mi sono svegliata male e la giornata è proseguita peggio, perciò - sono circa le tre di notte - e io mi votu e mi rivotu suspirannu, passu li ‘nteri notti senza sonnu. In questa specie di agonia ho pensato di rendere utile l'insonnia che mi ha attanagliata scrivendo un post a cui dovevo dedicare le mie cure da parecchio tempo, ma per il quale aspettavo prima di pubblicare le recensioni della "settimana del siero" (che trovate qui, qui e quiiii). Si insomma, è tempo di riparlare di skincare routine - nella versione invernale - e di tutti gli step che adotto in questo periodo, con annessi prodotti (alcuni però in realtà li ho già terminati e sostituiti, ma siccome il tempo è una cosa relativa, torniamo indietro a circa un mese fa, quando li usavo ancora tutti). In tutto ciò si noterà che le foto sono quasi sempre sfocate: la mia macchinetta sta esalando l'ultimo respiro (non c'entra nulla, ma per dover di cronaca dovevo scriverlo).


[angolo toelette] ... di tre prodotti Kamelì Biocosmesi, ovvero marmellata da doccia, siero viso e acqua micellare { review }

4 comments
Da quando Instagram Stories è approdato nella mia vita, ho finalmente trovato il modo di mostrare a chi sconsideratamente clicca sull'icona rotante non solo certi miei selfie(s) umilianti - io struccata, io con maschere in tessuto ecceteraeccetera - ma anche quanto possa essere pesante il mio accento palermitano (nonostante i miei sforzi di chiudere le vocali loro rimangono tanto aperteeee). Tuttavia ciò l'applicazione mi è utilissima perchè mi dà il modo di mostrare quasi in diretta le novità cosmetiche e makeuppose in cui incappo ed è proprio in uno di questi frangenti che ho parlato per la prima volta di Kamelì Biocosmesi: un brand giovanissimo ma molto promettente. Oggi, dopo un soddisfacente periodo di prova, vi dico cosa ne penso dei tre prodotti che ho ricevuto dall'azienda*.

[angolo toelette] ... del Vino Perfect Sérum eclat anti-taches di Caudalìe { flash review }

Leave a Comment
Torno a parlare di macchie sul viso e di sieri (tanto love per questa tipologia di prodotto!) perchè è un topic che mi sta abbastanza a cuore, avendo la pelle chiara e soggetta a incorrere nei danni di una eccessiva (o sbagliata) esposizione solare, ma soprattutto perchè non sono l'unica a patire questo genere di inconvenienti, non necessariamente legati alla pigmentazione della pelle ma anche a problemi ormonali o assunzione di farmaci. L'occasione per riparlare di un prodotto specifico anti-macchie me l'ha data il siero illuminante anti-taches di Caudalìe - un brand che non mi capita spesso di frequentare - di cui avevo una travel size da 10 ml trovata dentro una My beauty box acquistata non so quanti secoli fa e messa da parte per la prima occasione propizia.


[angolo toelette] ... del siero viso antiage Double-B di Tailored Beauty, ovvero un grande amore { review }

2 comments
Io amo l'inverno: è una stagione nella quale l'infagottamento poco sexy con maglioni xxl, sciarponi e cappellini di lana con ponpon da quattordicenne creano per la sottoscritta una sorta di comfort zone all'interno della quale far crescere amenamente i peli sulle gambe senza sensi di colpa, pensare che hai un sacco di tempo prima della prova costume, guardare a manetta serie televisive sul divano col plaid della nonna. Tuttavia l'inverno è anche il periodo durante il quale la mia pelle mista tendente al secco soffre di più e quindi va maggiormente curata: per questo vado a caccia di cosmetici che mi facciano esclamare "fa-vo-lo-soooo!" sin dal primo utilizzo, dotati di potenzialità e caratteristiche speciali. Come il siero viso antiage Double-B di Tailored Beauty, una delle scoperte più belle fatte negli ultimi mesi.

[angolo toelette] ... delle sheet masks I'm Real di Tony Moly { recensione }

2 comments
Chi, come me, nutre un attaccamento morboso e a tratti ossessivo (o più semplicemente ha curiosità) per le maschere in tessuto, ovvero il trend più trend degli ultimi anni all over the world, ha una certezza: Tony Moly. Senza dubbio è il brand più famoso per quando concerne skincare e altre puccioserie asiatiche, amatissimo dalle beauty guru, affidabile e adatto per un primo approccio alla cosmesi coreana: non a caso, il mio primo incontro con le sheet masks è stato proprio grazie a lui. Nell'ultimo periodo sto provando diverse maschere della linea I'm Real - la più famose del marchio - e, sebbene non abbia ancora il quadro completo della situation, ho deciso di buttare ugualmente giù un post di mini-recensioni, che aggiornerò periodicamente con le impressioni sulle altre.

[postazione makeup] ... di InkMe, i nuovi eyeliner Neve Cosmetics { swatches & preview }

3 comments
Quando ho letto le prime anticipazioni sulle novità in casa Neve Cosmetics, ho subito saputo che stavolta a bollire in pentola c'erano gli eyeliner, che in effetti mancavano all'appello tra le creazioni del brand. Ho ringraziato mentalmente Neve per aver sfornato una cosa che mi entusiasmava e quando poi è arrivato il comunicato stampa ufficiale dell'azienda, che parlava di InkMe ovvero ben 10 oggetti del desiderio con nomi che rievocano l'Egitto, nella mia testa pazza si sono immediatamente materializzate le Bangles con  Walk Like an Egyptian che ancora adesso, mentre scrivo, non mi abbandonano (itivinniiiii!).

[cestino] À bout de souffle (fino all'ultimo respiro) #16 { prodotti finiti settembre-dicembre 2016 }

2 comments
Momento, momento, momento: è davvero possibile che io non abbia più scritto di prodotti finiti da agosto? Ovvero che il tempo sia volato così, and it's so crazy? Pare proprio di sì: ho saltato un giro, e ora mi ritrovo con un vagone di roba a cui affibbiare il fatidico marchio del top o del flop, nella mia magica scatola contieni-contenitori-vuoti. Quindi, per non perdere inutilmente altro tempo, chiudo la rassegna dei cosmetici usati nel 2016 con un post as usual alluvionale.


[salottino] ... di anno nuovo vita nuova ovvero, dieta (e detox) dopo le feste ft. Mediplant { tips & tricks }

Leave a Comment
L'abbiamo volutamente ignorata (ma sentita) tutte, mentre addentavamo l'ennesima fetta di panettone durante le feste o sorseggiavamo una cioccolata calda con panna davanti al caminetto in compagnia delle amiche o ancora, porgevamo il piatto alla madre/suocera/nonna/zia assassina di giro vita per il bis di tortellini: era la voce della nostra coscienza, che ci diceva "so cosa stai facendo e ti osservo in silenzio, ma tornerò, il 7 gennaio, e allora saranno cavoli amari bella mia". Ebbene, il momento è arrivato: quello in cui non solo la coscienza si è rifatta sentire, ma anche i jeans che non entrano più, per non parlare del vestitino preso prima delle feste a cui stranamente non riesco a chiudere la zip. Non è stato uno choc - ero psicologicamente preparata e forse anche rassegnata - ma certo, appena ho potuto sono corsa ai ripari mettendo in atto un piano di privazioni e sofferenze comprensivo di dieta, detox e attività fisica. Il 2017 inizia così e oggi condivido sul blog cosa sto facendo e i tricks per sgonfiare la panza.

[angolo toelette] ... delle Juicy Masks Sheet Holika Holika feat. Skin18.com { review }

1 comment
Non sono un'esperta di cosmesi coreana, ma ammetto che questo nuovo trend mi ha parecchio presa, soprattutto sul versante sheet masks. Forse per via della pucciosità delle confezioni - che comunque fanno la loro parte - o perchè da sempre mi piace l'idea di schiaffarmi roba a caso sulla faccia e vedere come va - intrepida o incosciente? - sta di fatto che per il 2017 ho il proposito di esplorare in lungo e in largo il campo e proporre sul blog una sorta di appuntamento fisso. If u don't know, la maggior parte delle k-puccioserie si trova online: tra i siti più affidabili del settore c'è Skin18 e grazie al programma #skin18challenge di cui vi avevo parlato già qui, stavolta ho potuto provare on my face due Juicy Masks firmate Holika Holika.

[bagno in camera] ... di haircare ecobio per lui & lei, ovvero dello Shampoo e Balsamo Litsea di Naturaequa { review }

Leave a Comment
La prima volta in cui, brandendo uno shampoo in mano, Mr. Segreta mi ha chiesto ma è buono? va bene per i miei capelli? e soprattutto, è eco? mi sono quasi venute le lacrime agli occhi perchè diciamocelo, è o non è una conquista quando riesci, seppur dopo anni, a scalfire quella barriera di abitudini fatte di Intesa rosso anticaduta e gel Taft extrastrong tenuta x5? Tutto questo per dire che oggi torno a blaterare di uno dei miei argomenti preferiti - l'haircare ecobio - e che lo farò raccontando di due prodotti che sono piaciuti molto non solo a me, ma anche a lui ovvero lo shampoo e il balsamo Litsea di Naturaequa.

[bagno in camera] ... di diy-domenica: scrub con scorze di arancia { diy }

1 comment
Non sono una grande spignattatrice e l'idea di miscelare olii o estratti, fare la piccola chimica e avere tra le mani cose che non so maneggiare e che probabilmente farebbero esplodere la cucina e la cuciniera non è che mi abbia mai attrattata più di tanto, anche se guardo con ammirazione chi sa prepararsi un vero cosmetico in casa. Nel corso degli anni ho però salvato sul mio piccccì diversi procedimenti for dummies - come me! - e ogni tanto mi capita di produrre una ricettina semplice, veloce, economica e poco pericolosa con i prodotti che ho in dispensa. Ed è una bella soddisfazione. L'idea mi frullava in testa da un po' e alla fine ho deciso di iniziare la rubrica diy-domenica, tra spignatti basilari e fai-da-te cosmetici. Finito il pippone introduttivo, let me introduce you l'eco-ricetta del giorno: scrub corpo con scorze di arancia.